Manzoni. Il linguaggio delle passioni E-libro


Manzoni. Il linguaggio delle passioni - Elena Maiolini pdf epub

PREZZO: GRATUITO

INFORMAZIONE

LINGUAGGIO: ITALIANO
STORIA: 25/01/2018
SCRITTRICE/SCRITTORE: Elena Maiolini
ISBN: 9788876676789
FORMATO: PDF EPUB MOBI TXT
DIMENSIONE DEL FILE: 12,20

SPIEGAZIONE:

Rappresentare e narrare le passioni sui palcoscenici o nei romanzi è uno strumento di corruzione morale o una via verso la verità dell'uomo? La questione è vitale, e Manzoni vi riflette a lungo, confrontandosi idealmente con i filosofi morali del Seicento francese che avevano messo in guardia dal «langage des passions». Commentatore di Corneille, Racine e Shakespeare, Manzoni, drammaturgo e romanziere, risponde elaborando un lessico largamente debitore nei confronti di quegli stessi filosofi, «osservatori profondi e sottili» dell'interiorità. Ricostruito il dibattito tra Sei e Ottocento sulla legittimità morale della letteratura, il libro allestisce una sorta di lessico ideologico manzoniano intorno agli ambiti semantici della superbia, dell'"amour-passion" e dell'ira, muovendosi su tre poli uniti da consonanze significative: la trattatistica secentesca (Pascal, Bossuet, Nicole, Bourdaloue e Massillon), i drammi commentati dal Manzoni critico teatrale e gli scritti creativi del Manzoni drammaturgo e romanziere. Nella seconda parte un'antologia di testi ripercorre l'opera letteraria e argomentativa dell'autore attraverso cinque parole chiave che coincidono con cinque vizi capitali: la superbia (con due varianti sul tema nelle categorie del morso e del punto), l'invidia, l'ira (inseguita anche dalla declinazione del furore), la lussuria e l'accidia. Il linguaggio delle passioni manzoniano è così ricostruito all'interno di uno scavo che incrocia, con il romanzo e il teatro, la critica letteraria e teatrale, e la filosofia. Ne emerge una volta di più il respiro europeo di un'arte sostanziata di pensiero.

...inizio alla letteratura italiana moderna, nella narrativa ... Manzoni - Il Linguaggio Delle Passioni - Maiolini Elena ... ... . Era di famiglia aristocratica, non ebbe un'educazione religiosa, bensì illuministica (nipote di Cesare Beccaria). • Nel primo periodo della sua giovinezza, Alessandro Manzoni si avvicina alle posizioni giacobine in politica e neoclassiche in letteratura. Alessandro Manzoni proveniva, dal lato materno, da una famiglia illustre, i Beccaria.Il nonno materno di Manzoni, infatti, era quel Cesare Be ... Manzoni, il linguaggio delle passioni - Franco Cesati Editore ... .Il nonno materno di Manzoni, infatti, era quel Cesare Beccaria, autore del trattato Dei delitti e delle pene, che fu uno dei principali animatori dell'illuminismo lombardo.A detta del Manzoni stesso, lui e il nonno si conobbero soltanto una volta, in occasione della visita della madre presso il celebre padre. Perché come il linguaggio risulta da un' elaborazione concettuale del pensiero, così anche l' arte, a ben pensarci, è una forma di espressione elaborata dalla mente che la esprime. Ma non bisogna fermarsi qui. E proprio la filosofia del Manzoni insegna questo. Manzoni, inutile dirlo, non era un filosofo, (nel senso stretto del termine). caso, il linguaggio delle passioni nel teatro e nel romanzo, è stato fondamentale riferirsi anche alle prime prove poetiche, alla prosa argomentativa delle Osservazioni sulla morale cattolica e della Lettre à M. C***, o a quella storica del Discorso sopra alcuni punti della storia longobardica e del tardo La Tra il 1830 e il 1859 Manzoni lavorò duramente al trattato Della lingua italiana, rimasto però incompiuto, che si poneva nel solco della ormai plurisecolare questione della lingua e si proponeva tre scopi: affrontare il problema della natura del linguaggio, definire quale fosse la vera lingua italiana e stabilire i fini letterari e civili della lingua nazionale unitaria. Cesati 2014), di Manzoni (cui ha dedicato una monografia sul Linguaggio delle passioni, Cesati 2017), di Tommaseo (di cui ha curato l'edizione dei Canti Greci per la Fondazione Bembo / Ugo Guanda Editore 2017), di d'Annunzio (in preparazione l'edizione critica della Francesca da Rimini per l'Edizione Nazionale). 3. ISTRUZIONE E FORMAZIONE Accingendosi a scrivere il romanzo, Manzoni si pose il problema di un linguaggio che fosse in armonia con la sua poetica, la quale, facendo dell'opera d'arte un mezzo di elevazione morale e di apostolato delle verità cristiane in mezzo al popolo, esigeva l'uso di un linguaggio chiaro, semplice, facile, accessibile a tutti, popolare. Il Manzoni obietta che quelle unità sono assurde in quanto costringono l'autore a condensare ed esasperare le passioni dei protagonisti, facendolo così incorrere in due errori assai gravi per la vera poesia: il primo consiste nel falsare il ritmo psicologico reale di quelle passioni; il secondo nel coinvolgere violentemente lo spettatore in quelle passioni, contravvenendo al canone più ... Nessuno Quaderni della Rassegna Americana ASLI (Associazione per la Storia della Lingua Italiana) - Giornate dottorandi Associazione per la Associazione per la Storia della Lingua Italiana (A.S.L.I.) - Sezione Scuola Associazione per la Storia della Lingua Italiana (ASLI) Biblioteca del cinegeta C.I.S. - Nuova Serie Chiose e glosse Ciliegie CIS nuova serie Civiltà italiana Cultura italo ... Manzoni : il linguaggio delle passioni. [Elena Maiolini] Home. WorldCat Home About WorldCat Help. Search. Search for Library Items Search for Lists Search for Contacts Search for a Library. Create ... # Alessandro Manzoni\/span> \u00A0\u00A0\u00A0 schema: ... Manzoni, all'altezza del Discorso, continua ad esser fedele a una concezione della storia che vada aldilà della storia politica per una conoscenza « più ricca, più varia, più compita » (cfr. A. Manzoni, Del romanzo storico e, in genere, de' componimenti misti di storia e d'invenzione, premessa di G. Macchia, introduzione di F. Portinari, testo a cura di S. De Laude, con appendici a ......